Centro di Psicoterapia Cognitiva di Verona

Home » Articoli » Disturbi del comportamento alimentare

Disturbi del comportamento alimentare

Annunci

I Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA)  sono classificati tra le malattie mentali  e rientrano nell’area di competenza della psicopatologia, pur presentando più zone di intersezione con altri settori della medicina. Per questo motivo richiedono interventi coordinati di specialisti diversi (psichiatra, psicoterapeuta, medico). Tali disturbi alimentari sono caratterizzati da un comportamento alimentare che appare alterato e costituisce il sintomo centrale di una condizione che deve essere giudicata patologica per la sofferenza e l’invalidità che produce.

I disturbi del comportamento alimentare sono così  suddivisi:

Anoressia nervosa è il rifiuto di mantenere il peso corporeo al di sopra del peso minimo normale. Intensa paura di acquistare peso o di diventare grassi , anche quando si è sottopeso. 

Ci sono sue sottotipi di Anoressia nervosa:

  • Tipo restrittivo: durante l’episodio di Anoressia nervosa la persona non presenta frequenti abbuffate  o condotte di eliminazione (per es. vomito autoindotto, uso inappropriato di lassativi, diuretici o enteroclismi).
  • Tipo bulimico: durante l’episodio di Anoressia nervosa la persona presenta regolarmente abbuffate e condotte di eliminazione (per es. vomito autoindotto, uso inappropriato di lassativi, diuretici o enteroclismi)

Bulimia nervosa è caratterizzata da ricorrenti episodi di “abbuffate” seguiti dall’adozione di mezzi inappropriati per controllare il peso , come il vomito autoidotto , l’uso di lassativi, diuretici o altri farmaci; il digiuno o l’attività fisica praticata in maniera eccessiva. Caratteristica essenziale comune ad entrambi i disturbi, Anoressia nervosa e Bulimia nervosa, è la presenza di una alterata percezione del peso e della propria immagine corporea.

Ci sono due sottotipi di Bulimia nervosa:

  • Con condotte di eliminazione: durante l’episodio di Bulimia nervosa la persona presenta regolarmente vomito autindotto o uso inappropriato di lassativi, diuretici o enteroclismi.
  • Senza Condotte di eliminazione: durante l’episodio di Bulimia nervosa la persona presenta regolarmente altri comportamenti compensatori inappropriati, quali digiuno o l’esercizio fisico eccessivo ma non si dedica regolarmente al vomito autoindotto o all’uso inappropriato di lassativi, diuretici o enteroclismi.

Disturbo da Alimentazione incontrollata: è caratterizzato da ricorrenti episodi di abbuffate con perdita di controllo in assenza delle regolari condotte compensatorie inappropriate tipiche della bulimia nervosa.

La categoria Disturbi dell’alimentazione non altrimenti specificati  include quei disturbi dell’alimentazione che non soddisfano i criteri di nessun specifico disturbo dell’alimentazione.

A cura di Franco Baldini

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: